Austria. Nuovo decreto di modifica al divieto di circolazione notturno

La misura, ricordiamo, consiste nel divieto di circolazione notturna sul tratto dell’autostrada Inntal A 12 compreso tra il chilometro 6,35 nel territorio del comune di Langkampfen e il chilometro 90,00 nel territorio del comune di Zirl, in entrambe le direzioni di marcia, nei seguenti periodi:

 

  • dal 1° maggio al 31 ottobre: dalle 22.00 alle 05.00, la domenica ed i festivi dalle 23.00 alle 05.00
  • dal 1° novembre al 30 aprile: dalle 20:00 alle 05.00, la domenica ed i festivi dalle 23.00 alle 05.00

 

Sono previste delle eccezioni a quanto sopra, relative sia alla tipologia di trasporto (es. animali vivi, medicinali, prodotti soggetti a rapido deperimento, trasporti combinati da o verso il terminal ferroviario di Hall in Tirolo e da o verso il terminal ferroviario di Wörgl, muniti di idonea documentazione), sia a quella del veicolo (che prescinde, quindi, dal materiale trasportato). Su quest’ultima forma di esenzione, il nuovo decreto conferma l’eliminazione della deroga per i mezzi euro VI dal 1 Gennaio 2021 Da quella data, gli euro VI saranno ammessi a circolare di notte solo a condizione che i veicoli a motore vengano caricati o scaricati nella zona centrale ('Kernzone'), o caricati e scaricati nella zona estesa (Erweiterten Zone); oppure quando solo il tratto dell’autostrada A 12 Inn  tra il chilometro stradale 72,00 nel comune di Ampass e il chilometro stradale 90,00 nel comune di Zirl, è utilizzata per il trasporto di merci.

 

Ricordiamo che la zona centrate (Kernzone”) comprende i distretti politici di Imst, Innsbruck-Land, Innsbruck-Stadt, Kufstein e Schwaz. La zona estesa (Erweiterten Zone) comprende invece:

 

  1. in Austria, i distretti politici di Kitzbühel, Landeck, Lienz, Reutte e Zell am See;
  2. in Germania, i distretti di Bad Tölz-Wolfratshausen, Garmisch-Partenkirchen, Miesbach, Rosenheim (compresa la città) e Traunstein;
  3. in Italia, i comuni distrettuali della Valle Isarco, della Val Pusteria e della Valle Wipptal.

 

Inoltre, con decorrenza immediata il nuovo decreto non prevede più l’eccezione per i veicoli con propulsione a gas metano. Di conseguenza, le uniche eccezioni relative alla tipologia di mezzi, sono quelle per i veicoli a trazione puramente elettrica o di tecnologia a celle a combustibile a idrogeno.

26 novembre 2020